Adriana Barattelli – Il libro della Resurrezione

Abbiamo il piacere di essere di nuovo qui con Adriana Barattelli che oggi ci parlerà del suo nuovo libro: “Il libro della Resurrezione pubblicato dalla 0111 Edizioni il 30 settembre 2020.

Trama del libro: La storia è ambientata  nel maggio del 1920 e la protagonista è una giovane e benestante zitella torinese: Adriana Barbieri. È innamorata della sua città, ma non della mentalità retrograda e sessista che ancora in quegli anni permea la media e alta borghesia italiana ( e non solo!). La sua occupazione di maestra dei figli degli operai della Fiat viene stravolta dalla scomparsa di Stefania, operaia e mamma di una sua alunna. Con la caparbietà che le è propria  riuscirà a prendere parte alle indagini che la porteranno a scoprire storie entusiasmanti sulla magica  Torino. Nel corso dell’inchiesta metterà a frutto alcune sue capacità ed entrerà in contatto, non sempre in modo posato  ed urbano, con il poliziotto incaricato di indagare. In un  susseguirsi incessante di avvenimenti, attraverso luoghi e leggende più o meno conosciute, Adriana e il vicecommissario Pietro Leone seguiranno le tracce di un’incredibile caccia al tesoro che rischia di far decadere l’attuale  capitale d’Italia e che mina anche  le radici stesse della religione cristiana.

Dunque, Adriana, svelaci alcune curiosità sulla trama e spiegaci come è nata questa nuova storia.

In realtà  questa  è la prima di tutta una serie di avventure che  capitano ad Adriana Barbieri, un’agiata  zitella torinese degli inizi del Novecento.

Da quando mi sono trasferita in Piemonte non ho potuto non innamorarmi di Torino e di tutta la magia e la storia di cui questa città è piena, traboccante. Pur essendo romana e pervicacemente legata alla mia città di origine, ho voluto iniziare la mia esperienza di scrittrice con un tributo a quella regione  che mi aveva da subito accettata e dove ho trovato persone fantastiche, veramente importanti.

Anche questo libro è un giallo e come per “Morte all’abbazia” tutto nasce da un vecchio tomo, trovato per caso, che racconta in modo diverso gli ultimi momenti della vita del Cristo. A ingarbugliare tutto intervengono  alcune tra le più conosciute sette segrete come la Massoneria e i Templari, anche se… ma non voglio svelare troppo.

Il tuo genere è il giallo, stai pensando di cimentarti in nuovi generi oppure resti fedele al tuo preferito?

In effetti sto già recuperando del materiale per continuare a raccontare le avventure della mia protagonista che si definisce torinese di nascita, romana di adozione e vercellese per passione! A essere proprio sincera durante il lockdown ho scritto una mini guida di Roma e l’ho propinata ai miei alunni che, devo dire hanno molto gradito, soprattutto le ricostruzioni in 3D, i link legati a film  famosi sulla città eterna, ma soprattutto le attività che ho predisposto per ognuno dei monumenti che abbiamo visitato (purtroppo solo virtualmente!).

Come ultima novità, sto pensando di lanciarmi anche negli audiolibri. Diverse persone che conosco, mi hanno fatto presente di quanto possa essere entusiasmante ‘ascoltare’ un libro. Senza contare che così si ha anche l’opportunità di inserire dei brani musicali (che non mancano mai nei miei libri!). Spero di riuscire a portarla in porto.

È un piacere averti di nuovo qui con noi, puoi dirci da cosa trai ispirazione per i tuoi romanzi?

Veramente, mi faccio guidare dalla fantasia e da fatti contingenti che quasi a volermi istigare, mi si presentano davanti, quasi ‘volessero’ essere raccontati. Così per la magica Torino non potevo non parlare di  società segrete e di religione, mentre per la  storia ambientata nella mistica Umbria ho dovuto parlare di monaci! Ora vi sfido a scoprire  quale libro e quale elemento avrà ispirato la storia ambientata nella mia Roma! E per la storia che si svolge a Vercelli? Per non parlare delle nuove e stranissime idee che mi sono venute e che… No! Lo saprete a tempo debito. Per il momento auguro a tutti una bella e rilassante lettura con “Il libro della Resurrezione”!

Ricordiamo ai nostri lettori che Adriana ha pubblicato un altro romanzo con noi.

Morte all’abbazia: l’eredità del Santo.

Di seguito indichiamo alcuni link d’acquisto utili per reperire il libro, sia in formato cartaceo che ebook, segnalando come sempre il nostro store online La banda del book che offre uno sconto sulla versione cartacea.

La banda del book

Amazon

Ibs

Segnaliamo ancora una volta ai nostri lettori che Adriana può essere contattata ai seguenti link e indirizzi:  Su Facebook Adriana Barattelli e nelle pagine Morte all’abbazia: l’eredità del santo e Il libro della Resurrezione.

Ringraziamo Adriana per essere stata di nuovo con noi e averci presentato il suo “Il libro della Resurrezione”.

Per leggere un’anteprima de Il libro della Resurrezione, clicca sul link in basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *