Alessandro Del Giudice

Oggi presentiamo il libro di Alessandro Del Giudice, “Gemini 2 – Chapter Reunion” pubblicato dalla 0111 Edizioni il 30/09/2020.

Trama del libro: Gemini 2 riprende esattamente da dove avevo interrotto il primo volume, ovvero da quando Kyoto o Kyo, chiamatelo pure come vi aggrada, abbandona Winter Pike, luogo del suo allenamento speciale. Sono diversi anni che il biondo guerriero, visibilmente cresciuto e temprato nella mente e nel fisico, non vede i suoi compagni ed è proprio da loro che il Capitano Orion lo spedisce, aggregandolo alla squadra speciale di ricognizione. Il ragazzo dovrà viaggiare in incognito, senza attirare troppe attenzioni, soprattutto quelle degli uomini dell’Esercito Nero. La destinazione è Trashville, una cittadina del distretto umanoide molto particolare. Proprio come suggerisce il suo nome, si tratta di un agglomerato di strutture fatiscenti e baraccopoli brulicanti di gente di ogni tipo e provenienza, per lo più mercanti e contrabbandieri. Arrivato sul posto e preso atto del degrado e della pericolosità di quel luogo, Kyo deve portarsi al centro città, lì dove sorge il mercato centrale e riunirsi con la sua squadra. Tuttavia, per uno sfortunato episodio, il ragazzo salta il rendez-vous e si vedrà catapultato in una pericolosa avventura. In quei frangenti, Kyo fa la conoscenza dei Rifugiati, una piccola frangia di abitanti del luogo, per lo più senzatetto e povera gente, capeggiata da un Soul Master di nome Shino. Dai Rifugiati Kyo acquisisce molte informazioni, fra le quali che Trashville non era sempre stata così squallida e che non è governata dall’Esercito Nero, ma da una banda di temibili gangster chiamata Sistema. Shino gli spiega anche che il suo gruppo era nato per contrastare quei banditi e che un giorno, quando sarebbero cresciuti di numero, avrebbero tentato di liberare la loro città. La notte stessa nella quale Kyo doveva lasciare il covo dei Rifugiati e riprendere le ricerche della sua squadra, accadde un episodio terribile. Due uomini di Shino erano stati fatti prigionieri dal Sistema e rinchiusi nella loro base, l’ex prigione cittadina di Trashville. Kyo non era costretto ad aiutarli, ma in cuor suo sapeva di non poter lasciare i suoi nuovi amici al loro destino, così si aggregò momentaneamente a loro. Da quel momento in poi inizia un’avventura mozzafiato che porterà a scontri epici e lotte estenuanti. Kyo, i suoi vecchi compagni che ritroverà durante il percorso e nuove conoscenze daranno vita a una danza di battaglie a suon di Soul. Di più non posso svelarvi!

Allora Alessandro parliamo un po’ del tuo libro, spiegaci com’è nata l’idea per questa storia e svelaci alcune curiosità legate alla trama:

Gemini 2 è nato dalla continua voglia che la mia testa ha di fantasticare e di raccontare. Sono uno scrittore esordiente, questo è vero, ma non potevo lasciare i miei lettori senza un continuo. Nella mia mente ho tutto il racconto, dall’inizio alla fine, che spinge per uscire. Per quanto riguarda la trama, mi serviva qualcosa di avvincente e molto dinamico per questo volume di transizione, qualcosa che esaltasse i progressi che i protagonisti hanno fatto durante il loro percorso di crescita, ma anche qualcosa di attuale, in modo tale che il lettore si sentisse molto più coinvolto. Per questo ho sviscerato un tema come la lotta al crimine organizzato. Scrivo storie fantasy, non lo metto in dubbio, ma l’elemento che mantiene il lettore connesso con la realtà durante è, a mio avviso, una cosa molto importante.

Hai dovuto lavorare molto per scriverlo, fare ricerche o informarti per questioni più tecniche?

Fortunatamente, quando scrivo, mi riesce tutto molto naturale. È il mio piccolo dono che mi porto dietro dall’infanzia. Mi è bastato il look-down per finire il lavoro. Il mio lavoro principale mi sottrae molto tempo e la famiglia assorbe, come giusto che sia, quasi tutto il resto, ma quando vedo il foglio bianco di word parto a razzo e macino pagine velocemente. Ovviamente, ogni tanto mi soffermo con qualche ricerca, soprattutto per quanto riguarda i nomi delle abilità dei personaggi che sono veri e propri vocaboli giapponesi. Fate bene attenzione che non è un semplice uso di google translator quello che adotto.

L’idea del titolo com’è nata?

Inizialmente l’opera non si chiamava così. È stato il consiglio della direttrice Lovati a spronarmi a modificarlo in Gemini. In quel periodo stavo scrivendo anche una fan-fiction su “Saint Seiya”, quelli che parecchi conoscono col nome de “i Cavalieri dello Zodiaco”. Uno dei personaggi di quel manga, Saga, me lo ha suggerito involontariamente. Lui è il cavaliere d’oro dei Gemelli e da lì è nata l’idea di chiamare la mia storia Gemini.

Raccontaci in breve qualcosa di te, chi è Alessandro nel quotidiano?

Alessandro è in primis un papà affettuoso e un marito, spero (rido) abbastanza premuroso. Sia a casa che sul lavoro cerco di essere sempre allegro e spiritoso. Sono un gran mattacchione e a lavoro c’è sempre qualcuno che è incappato in uno dei miei scherzi. Sono un eterno Peter Pan che cerca di farsi volere bene da tutti e rispettare tutti. Odio, però, chi infrange le regole, divento una bestia irriconoscibile se vedo qualcosa di storto!

Ricordiamo ai nostri lettori che Alessandro ha pubblicato altri romanzi con noi, di seguito elenchiamo i titoli, così che possiate trovarli facilmente

Gemini

Di seguito indichiamo alcuni link d’acquisto utili per reperire il libro, sia in formato cartaceo che ebook, segnalando come sempre il nostro store online La banda del book che offre uno sconto sulla versione cartacea.

La banda del book

Amazon

Ibs

Bene caro Alessandro, vuoi segnalarci dei contatti social in cui i nostri lettori possono seguirti e contattarti?

La mia saga ha una Pagina Facebook e potete contattarmi alla mia mail.

Ringraziamo Alessandro per essere stato di nuovo con noi e averci presentato il suo libro “Gemini 2 – Chapter Reunion.

Per leggere un’anteprima di “Gemini 2 – Chapter Reunion” cliccate sul link in basso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *